Portale Trasparenza Comune di Campiglia Marittima - ATTIVITA' DI EDILIZIA LIBERA - COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI (C.I.L.) - COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI ASSEVERATA (C.I.L.A.)

Il portale della Trasparenza conforme al D.Lgs. 33/2013 - "Amministrazione Trasparente"

Tipologie di procedimento

ATTIVITA' DI EDILIZIA LIBERA - COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI (C.I.L.) - COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI ASSEVERATA (C.I.L.A.)

Responsabile di procedimento: Giorgetti Annalisa
Responsabile di provvedimento: Grassi Alessandro

Uffici responsabili

Servizio Edilizia

Descrizione

Si configurano tre fattispecie di attività di edilizia libera:

interventi che non necessitano di una preventiva comunicazione all'Amministrazione Comunale. A titolo esemplificativo: manutenzione ordinaria, opere dirette all'abbattimento delle barriere architettoniche che non comportino la realizzazione di ascensori esterni, oppure di manufatti che alterino la sagoma dell'edificio, movimenti di terra per attività agricola, alcune installazioni di serre mobili.

Normativa di riferimento: art. 6 comma 1 DPR 380/2001 – art. 136 comma 1 L.R.T. 65/2014

 

interventi per i quali è necessaria una comunicazione di inizio lavori (C.I.L.) da parte dell’interessato. A titolo esemplificativo: le opere dirette a soddisfare obiettive esigenze contingenti e temporanee e ad essere immediatamente rimosse al cessare della necessità e, comunque, entro un termine non superiore a novanta giorni; le installazioni stagionali, destinate ad essere integralmente rimosse entro un termine non superiore a centottanta giorni, poste a corredo di attività economiche, esercitate anche nell’ambito dell’attività agricola, quali esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, attività commerciali, turistico-ricettive, sportive o del tempo libero, spettacoli viaggianti, costituite da elementi facilmente amovibili quali pedane, paratie laterali frangivento, manufatti ornamentali, elementi ombreggianti o altre strutture leggere di copertura, e prive di parti in muratura o di strutture stabilmente ancorate al suolo; i manufatti temporanei di cui all’art. 70, comma 1, LRT 65/2014 comprese le serre aventi le medesime caratteristiche; le opere di reinterro e scavo non connesse all’attività edilizia o alla conduzione dei fondi agricoli e che non riguardano la coltivazione di cave torbiere.

Normativa di riferimento: art. 6 comma 1 DPR 380/2001– art. 136 comma 2 L.R.T. 65/2014

 

interventi per i quali è necessaria una comunicazione di inizio lavori (C.I.L.A.) a firma dell'interessato contenente la dichiarazione asseverata da parte di un tecnico abilitato che dichiari, sotto la sua responsabilità:

a) che i lavori sono conformi agli strumenti urbanistici approvati e al regolamento edilizio vigente;

b) che non vi è interessamento delle parti strutturali dell'edificio

c) gli estremi di eventuali autorizzazioni obbligatorie previste dalla normativa di settore. A titolo esemplificativo: manutenzione straordinaria di cui all'art. 136 comma 2 LR.T. 65/2014, ivi compresa l'apertura di porte interne o lo spostamento di pareti interne, sempre che non riguardino le parti strutturali dell'edificio; restauro e risanamento conservativo di cui all'art. 135 comma 2 lett c) L.R.T. 65/2014 qualora non riguardino parti strutturali dell'edificio;  manufatti pertinenziali privi di rilevanza strutturale, etc

Normativa di riferimento: art. 6 comma 2 lett. a ed ebis) DPR 380/2001 – art. 136 comma 2 lettere a), a bis), a ter), f bis), f ter) f quater) LRT 65/2014

 

La mancata comunicazione dell'inizio di lavori (C.I.L.) ovvero la mancata comunicazione asseverata dell'inizio dei lavori (C.I.L.A.) comportano la sanzione pecuniaria pari a euro 1.000,00.

Tale sanzione è ridotta di due terzi se la comunicazione è effettuata spontaneamente quando l'intervento è in corso di esecuzione.

 

 

Chi contattare

Conclusione tramite silenzio assenso: si
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: si

Costi per l'utenza

L’attivazione del presente procedimento edilizio comporta  il pagamento dei correlati diritti di segreteria secondo quanto riportato nelle tabelle pubblicate nel Portale Amministrazione Trasparente oppure accedendo dal seguente link nella sezione Urbanistica-Edilizia:

http://www.comune.campigliamarittima.li.it/pagina398_edilizia-urbanistica.html

Per le pratiche presentate per via telematica gli importi dei diritti di segreteria sono ridotti nella misura del 60%.

I pagamenti potranno essere effettuati utilizzando una delle seguenti modalità:

con bollettino di C/C Postale n° 127571 intestato a Comune di Campiglia Marittima – Servizio Tesoreria Comunale;

tramite bonifico bancario sul C/C n° 158540 intestato a Comune di Campiglia Marittima Tesoreria Comunale, IBAN: IT 12 F 05034 70640 000000158540 Banco Popolare Soc. Coop.;

utilizzando la Tesoreria Comunale – presso una qualsiasi filiale del Banco Popolare Soc. Coop.;

Nella causale del versamento dovrà essere specificato l’oggetto o il n° della pratica edilizia e la ricevuta dovrà essere inoltrata a questo ufficio.
Per i pagamenti di diritti da corrispondere ad altri enti eventualmente coinvolti in endoprocedimenti, si prega di prendere contatto direttamente con gli stessi per la determinazione degli importi.

Riferimenti normativi

Servizio online

Contenuto inserito il 18-03-2019 aggiornato al 18-03-2019
Facebook Twitter Google Plus Linkedin
- Inizio della pagina -
Recapiti e contatti
Via Roma, 5 - 57021 Campiglia Marittima (LI)
PEC comune.campigliamarittima@postacert.toscana.it
Centralino +39.0565 839111
P. IVA 00345300495
Linee guida di design per i servizi web della PA
Il progetto Portale della trasparenza sviluppato da ISWEB S.p.A. www.isweb.it